Capsella

 

La Capsella bursa-pastoris, comunemente conosciuta come “borsa del pastore”, è una pianta a riproduzione biennale con gemme posizionate sul terreno. Il nome specifico bursa-pastoris deriva dal latino tardo “bursa” e dal genitivo di pastor, pastoris, quindi “del pastore”, probabilmente attribuito a causa della forma dei frutti che ricordano, appunto, la sacca che veniva utilizzata in passato dai pastori per trasportare il proprio cibo e generi di prima necessità. Erbacea, perenne, appartenente alla famiglia delle Brassicaceae, la pianta si riconosce per i caratteristici frutti a forma di cuore. Ha diverse proprietà, tra le quali: antiemorragica, emostatica ed astringente. Sembra che alcuni principi attivi presenti nella pianta abbiano la proprietà di regolarizzare il ciclo mestruale. In medicina popolare viene usata nella cura delle diarree, delle varici e delle emorroidi. Il fusto, opportunamente trattato, è usato contro le infezioni della pelle. In omeopatia si usa come rimedio per le emorragie e malattie biliari e renali.