Cardo Mariano

 

Il cardo mariano, Silybum marianum, è una pianta biennale appartenente alla famiglia delle Asteraceae. Nel primo anno di vita, il cardo mariano produce una rosetta di foglie e nel secondo lo scapo fiorale che può raggiungere il metro e mezzo di altezza. Si tratta di una pianta molto diffusa nelle regioni marittime e submontane dell'Italia centrale e meridionale. Presenta foglie lunghe circa 30 cm picciolate e sessili. I fiori sono capolini di colore rosaceo con squame munite di spine ed in fitoterapia vengono utilizzati quelli raccolti a fine estate. Una volta lavorati si ottengono gli acheni. Con il termine achenio si definisce un frutto secco con un pericarpo più o meno indurito, talvolta anche legnoso, e che contiene un unico seme distinto. Il frutto è detto indeiscente dato che a maturazione il seme non fuoriesce dal pericarpo. Alcuni acheni hanno caratteristiche che ne facilitano la disseminazione, come il pappo, una sorta di ciuffo di lanugine ad un'estremità del seme, nel quale sono presenti i principi funzionali. Tra i principi funzionali del cardo mariano si distinguono: la silimarina, la silicristina, la silibianina che possiedono attività antiossidanti, antitumorali, antinfiammatorie, antiulcera, nefroprotettive ed epatoprotettive. Il meccenismo epatoprotettivo del cardo mariano si esplica con un aumento della sintesi proteica negli epatociti, stimolando la rigenerazione epatica. Inoltre la silimarina e la silibinina sono potenti antiossidanti che contrastano l'azione dei radicali liberi trasformandoli in composti più stabili, inibiscono la perossidasi lipidica aumentando la sintesi di glutatione, riducono la sintesi di molecole proinfiammatorie. La commissione E tedesca raccomanda il cardo mariano per il trattamento di disturbi digestivi, alterazioni epatiche e cirrosi croniche. Il cardo mariano ha ispirato leggende che lo vogliono altero protettore degli indifesi. Una di queste racconta che durante la fuga di Maria e Giuseppe, per salvare Gesù dall’infanticidio voluto da Erode, il Cardo coprì con la sua prestanza tutta la famiglia, nascondendola alla vista degli inseguitori. Per questo motivo si macchiò del latte della Madonna e da allora fu detto Mariano.